Tipologia e costruzione

Esistino diversi modi per realizzare una piscina, cerchiamo di chiarire quali sono le tecniche costruttive, i sistemi di ricircolo, le forme e le dimensioni, esaminado i vantaggi e gli svantaggi di ogni soluzione.

Piscina a skimmer o piscina a sfioro?

Una delle prime domande che ci si pone quando si vuole realizzare una piscina interrata è questa

è meglio una piscina a skimmer o la una piscina a sfioro?

Vediamo quali sono le differenze tra le due soluzioni per il ricircolo dell’acqua della piscina, esaminiamo i vantaggi e gli svantaggi di entrambi per capire quale soluzione è più adatta per noi.

La piscina a skimmer

La piscina a skimmer è la classica piscina residenziale, è la soluzione in assoluto più utilizzata per le piscine a uso privato di piccole e medie dimensioni, lo skimmer è posizionato sulla parte superiore della parete della piscina, ha una bocca di ingresso da dove entra l’acqua ed è dotato di un cestello che trattiene lo sporco.

Il sistema di ricircolo recupera l’acqua della piscina attraverso le bocche degli skimmer, poste nella parte superiore della piscina, il cestello posto all’interno trattiene il materiale grossolano che galleggia sulla superficie della piscina.

cestello skimmer

Nella piscina a skimmer il livello dell’acqua si trova a metà della bocca dello skimmer e lascia uno spazio libero tra l’acqua e il bordo piscina di circa 20 cm, utilizzando i nuovi skimmer sfioratori che hanno una bocca più bassa e larga, la parte non coperta dall’acqua della piscina si riduce a 10 cm sopra il livello dell’acqua.

Gli skimmer vanno opportunamente dimensionati e posizionati per non lasciare zone morte nella piscina dove l’acqua non circola bene e lo sporco può fermarsi e non essere recuperato completamente dallo skimmer. Il numero degli skimmer da installare in una piscina di norma è di uno ogni 25 mq ma può variare a seconda della forma della piscina e del volume d’acqua da filtrare. Per dimensionare l’impianto di filtrazione dobbiamo prevedere 0,5 Hp di potenza della pompa per ogni skimmer.

skimmer sfioratore
piscina a skimmer

I principali pregi del sistema a skimmer sono

  • La semplicità in fase di costruzione
  • Una facile manutenzione e gestione
  • Costi di realizzazione contenuti

Gli svantaggi del sistema a skimmer sono pochi

  • La parte superiore non coperta dall’acqua si sporca e invecchia
  • A livello della linea di galleggiamento dell’acqua si forma una linea di sporco da pulire periodicamente

La piscina a sfioro

In una piscina a sfioro, l’acqua supera il bordo della piscina e tracima in una canaletta di recupero per essere convogliata nella vasca di raccolta chiamata vasca di compenso. Questo tipo di piscina al di là delle caratteristiche tecniche e funzionali del sistema di ricircolo dell’acqua, ha un forte impatto estetico e scenografico.

La continuità della linea d’acqua che si perde senza interruzione, l’assenza del bordo e l’effetto specchio d’acqua, la rendono una piscina veramente molto bella ed elegante, piacevole da vedere e che arreda molto bene l’ambiente esterno.

Dimentichiamo la classica griglia in plastica bianca che ricorda le piscine pubbliche o le piscine anni 70 – 80, oggi lo sfioro della piscina è molto più bello da vedere e può essere uno sfioro a fessura, sfioro nascosto oppure uno sfioro a cascata. Non necessariamente la piscina deve tracimare su tutti e 4 i lati ma la tracimazione può essere fatta anche solo su 1 o 2 lati della piscina.

Un elemento indispensabile per la piscina a sfioro è la vasca di compenso, l’acqua della piscina quando tracima viene convogliata in un serbatoio che la raccoglie, consentendo di mantenere un livello costante nella piscina, da qua viene aspirata dalla pompa e nuovamente immessa in piscina.

La dimensione della vasca di compenso deve tener conto del numero di bagnanti che potrebbero essere presenti in vasca contemporaneamente, la presenza di bagnanti in piscina sposta un volume d’acqua corrispondente, che finisce nella vasca di compenso, quando escono questo volume va ripristinato. Inoltre dobbiamo calcolare il volume d’acqua necessario per le operazioni di contro lavaggio del filtro e la parte di acqua che deve essere sempre presente nella vasca per permettere alla pompa di lavorare, in genere il volume della vasca di compenso corrisponde al 10 – 15% del volume della piscina.

Di conseguenza per una piscina di dimensioni 10 x 5 metri e profondità 1.5 metri, il volume minimo della vasca di compenso sara di 7,5 mc.

Nella scelta di una piscina a sfioro bisogna tener conto dei vantaggi e degli svantaggi che questo tipo di piscina comporta.

I principali pregi della piscina a sfioro sono

  • La bellezza di una piscina a sfioro
  • L’assenza di un bordo piscina non coperto dall’acqua e di una linea di galleggiamento
  • Una ottima pulizia della superficie dell’acqua

Gli svantaggi sono

  • Costi di realizzazione molto superiori
  • Una maggiore manutenzione che richiede la pulizia delle canalette e della vasca di compenso

sezione pagina >

Come si può costruire la vasca della piscina

La vasca della piscina può essere realizzata in diversi modi

  • Completamente in muratura
  • In muratura utilizzando dei casseri isolanti in EPS
  • Con una pannellatura in acciaio coibentata
  • Utilizzando una vasca preformata in vetroresina

Ogni diverso sistema per realizzare la vasca della piscina ha i suoi vantaggi in termini velocità di realizzazione, costi complessivi e durata nel tempo, esaminiamoli per capire le differenze.

Pannello in acciaio

Le piscina più diffuse e preferite dagli installatori professionisti sono realizzate con una pannellatura in acciaio ad alta resistenza.
L’uso di pannelli prefabbricati in acciaio zincato è la soluzione più diffusa per la realizzazione delle piscine. Si tratta di una soluzione costruttiva affidabile e collaudata, nata negli stati uniti oltre trent’anni fa.

I principali vantaggi sono

  • La semplicità costruttiva
  • Tempi di realizzazione molto brevi
  • Un risultato finale perfetto

I principali vantaggi dell’uso del cassero in EPS per realizzare la piscina

  • Ottimo isolamento termico
  • Facile da lavorare
  • Veloce da realizzazione
  • Costi contenuti

Cemento armato

Realizzare la piscina in cemento armato la potremmo definire una tecnica tradizionale e collaudata sempre molto valida. Se non ci sono impedimenti che possono rendere difficoltoso l’accesso al cantiere, realizzare la struttura della piscina in cemento armato è una soluzione rapida e conveniente in particolare per le forme regolari. Si posizionano i pezzi da murare nelle pareti e si getta il calcestruzzo.

I principali vantaggi della piscina realizzata in muratura

  • Possibilità di piastrellare la piscina
  • La solidità della costruzione
  • Costi di realizzazione contenuti

La vasca monoblocco in vetroresina preformata

La piscina è servita e pronta per l’uso

La piscina pronta e già finita, sono vasche in vetroresina realizzate in un unico pezzo, bellissime e con forme seducenti le piscine in vetroresina sono molto popolari in Francia, da noi in Italia molto meno anche se hanno molti pregi e pochi difetti.

trasporto piscina in vetroresina