Progettare una piscina a skimmer

Come posizionare i componenti in vasca

Forma e dimensione

Quando vogliamo realizzare la nostra piscina per prima cosa dobbiamo deciderne la forma e la dimensione, questa scelta viene fatta principalmente in base ai nostri gusti personali e alle nostre esigenze, tenendo conto dello spazio che abbiamo a disposizione. Non ci soffermiamo su questo aspetto, vi do solo due consigli, lasciate dello spazio libero attorno alla piscina di almeno 1,5 metri per lato. Per quanto riguarda la profondità la misura classica è 150 cm, se lo desiderate potete creare una parte più profonda per tuffarvi e arrivare fino a 3 metri.

Evitate di realizzare la piscina con una profondità strana tipo 160 cm, questo per il semplice motivo che il telo in pvc per il rivestimento normalmente ha un’altezza di 165 cm, una parete superiore ai 150 cm rende difficoltosa la posa del rivestimento.

Quanti skimmer servono per la piscina

Lo skimmer è collegato all’impianto di filtrazione e permette di raccogliere l’acqua dallo strato superficiale della piscina, in questo modo, raccoglie il materiale che galleggia sull’acqua e lo intrappola nel cestello interno, mantenendo pulita la superfice della piscina e permettendo la filtrazione dell’acqua.

La quantità di skimmer che vanno posizionati nella piscina non deve tener conto solo del volume d’acqua che deve circolare nell’impianto di filtrazione, ma deve tenere conto della superfice dello specchio d’acqua.

Per questa ragione dobbiamo prevedere uno skimmer ogni 25 mq, in modo da mantenere pulita la superficie, inoltre per ottenere una corretta velocità dell’acqua alla bocca di ingresso dello skimmer, dobbiamo prevedere un impianto di filtrazione di almeno 7 mc/h per ogni skimmer.

posizionamento skimmer piscina

Lo skimmer va posizionato nella parte superiore della parete, lo skimmer sfioratore che è oggi il più utilizzato in assoluto, va posizionato con la mezzeria della bocca, a 10 centimetri dalla sommità della parete.

La disposizione degli skimmer può essere fatta in due modi, contrapposti alle bocchette di mandata posizionati sul lato corto della piscina, oppure vicino agli angoli imprimendo un movimento di rotazione dell’acqua.

Bocchette di immissione

Le bocchette di immissione, oltre a riportare l’acqua in piscina dopo essere passata dal filtro, generano un flusso d’acqua che ha lo scopo di far circolare l’acqua in vasca su tutta la superficie, in modo da non lasciare punti morti dove l’acqua non si muove.

Per questo motivo il posizionamento delle bocchette è molto importante, occorre evitare che si creino delle zone dove l’acqua si muove poco e dove si ferma lo sporco.

Posizionamento bocchetta piscina

Le bocchette vanno posizionate a circa 25 cm sotto il livello dell’acqua, se utilizzate lo skimmer sfioratore dovrete calcolare 35 cm dalla sommità della parete, la portata di una bocchetta di immissione con foro da 20 mm è di 4,5 mc/h, per farla semplice possiamo calcolare 1,5 bocchette per ogni skimmer arrotondando per eccesso.

Disponete le bocchette vicino agli angoli dove lo sporco tende a fermarsi, potete disporle tutte su un lato contrapposte agli skimmer, oppure diagonalmente opposte in modo da generare un movimento circolare dell’acqua all’interno della vasca.

La presa di fondo

Sarebbe meglio dire “le prese di fondo” in quanto la nuova normativa prevede 2 prese di fondo collegate tra di loro con una distanza minima di 2 metri.

normativa presa di fondo piscina

La presa di fondo serve principalmente per svuotare la piscina, può essere utilizzata per aspirare dal fondo della vasca nel normale lavoro di filtrazione per muovere gli strati più bassi dell’acqua.